Clelia Falletti

 

Professore associato nell’Università di Roma « La Sapienza » insegna Storia del Teatro e dello Spettacolo, Teoria e Storia della Scenografia, e Antropologia Teatrale; dal 1981 ha partecipato alla ricerca dell’ISTA (International School of Theatre Anthropology) diretta da Eugenio Barba; come drammaturga collabora con Abraxa Teatro e con altri gruppi teatrali tra i quali il Teatro Potlach; è co-editor di collane di teatro per due case editrici ed è nel comitato di redazione della rivista «Teatro e Storia».

Principali pubblicazioni: sul teatro del Novecento europeo, ”Civiltà teatrale del XX secolo”, Il Mulino 1986, “Promemoria del teatro di strada”, Bergamo/Brescia 1989 (entrambi in collaborazione con Fabrizio Cruciani), e “Il sistema, le «Conversazioni», l’«Etica»: introduzione”, in Konstantin Stanislavskij, “Lezioni al Teatro Bol’soj”, Dino Audino 2004. Sul teatro del Cinquecento e del Seicento italiani, il volume {Il teatro italiano. Cinquecento e Seicento}, Studium 1999; sul Medioevo, il volume “Le grandi tradizioni teatrali: Il Medioevo. Con due rappresentazioni sacre: «Lauda della discesa di Gesù all’Inferno» e «Rappresentazione di Santa Uliva»”, Bulzoni 2004.

Dal luglio 2003 fa parte di un progetto Erasmus, sovvenzionato dalla Commissione Europea, “E-MAPS. European Master in Performer Studies” che coinvolge cinque Università di cinque paesi europei: Italia, Malta, Gran Bretagna, Polonia, Francia – per avviare nel 2007 un {Master Europeo} che interessa studi di teatro, neuroscien­ze cognitive, psicologia cognitiva, filosofia, scienze dello sport.